IL TESORO NASCOSTO

 

 

 Il valore della filosofia indiana, e orientale in generale, sta non tanto nelle differenze, ma in quello che può ricordarci di ciò che abbiamo dimenticato perché, fra le civiltà più antiche, non si è dissolta, come è successo a gran parte delle altre, ma ha saputo conservare meglio verità eterne e sensibilità che la civiltà occidentale ha come assopite.

 E questa sapienza è spesso racchiusa in forma simbolica o allegorica, come nella storiella sapienziale che oggi voglio raccontarvi:

" Un onesto vecchietto visse lunghi anni nella più dura povertà. Non possedeva nulla se non la sua misera capanna con all'interno una stufa ed altre poche cose. Una notte fece uno strano sogno: da dietro una porta una voce gli diceva di intraprendere un lungo viaggio verso una città straniera e lì, sotto il ponte del castello del sovrano, avrebbe trovato un tesoro nascosto. L'indomani il poveruomo ripensò al sogno bizzarro che pretendeva di farlo partire verso un luogo remoto e per di più privo di mezzi di locomozione  e di sussistenza....ma durante le notti seguenti il sogno si ripetè....così, prendendo coraggio, decise di mettersi in cammino verso la città indicata dal sogno. Dopo giorni e giorni di marcia e vari ostacoli superati lungo il percorso, giunse finalmente a destinazione! Qui però fece una brutta scoperta che lo scoraggiò molto: il ponte era pattugliato notte e giorno dalle sentinelle reali e non poteva certo mettersi a scavare nel punto indicato! Così ogni mattina tornava sul posto osservando fino al tramonto la situazione.....magari le sentinelle si sarebbero allontanate e lui avrebbe potuto scavare. Dopo qualche giorno, il capitano delle guardie notò il suo andirivieni e, incuriosito, gli si avvicinò e, intono garbato, gli chiese:" Brav'uomo, da qualche giorno ti vedo sostare presso il ponte reale: posso aiutarti? Stai aspettando qualcuno o hai perso qualcosa?" Il vecchio, che era un uomo semplice, raccontò il sogno che lo aveva portato fin là. " Pover'uomo! esclamò il capitano ridendo-Hai davvero consumato le tue scarpe per giungere fin qui da così lontano solo per dare retta ad un sogno! Ma sei davvero un credulone: Se fossi stato come te, ora stare perdendo il mio tempo peregrinando nella direzione opposta! Infatti tempo fa, una voce in sogno mi esortava ad andare nel tuo paese alla ricerca di un enorme tesoro nascosto sotto la stufa di una misera capanno di un onesto vecchietto che ha vissuto lunghi anni in povertà! Ma  immagini me andare così lontano a mettere a soqquadro tutte le capanne di quel misero paese alla ricerca di quel fantomatico tesoro? Fortunatamente non sono un tipo che dà ascolto ai sogni o alle voci interiori!" l vecchio, dopo averlo ascoltato con dissimulata trepidazione, salutò l'ufficiale e, dopo averlo ringraziato per quanto aveva detto, se ne andò in tutta fretta alla volta di casa propria dove, arrivato, cominciò a scavare sotto la stufa e scoprì un tesoro inestrimabile che giaceva lì, nel luogo in cui aveva vissuto tutta la vita! Quella enorme fortuna mise fine a tutte le sue tribolazioni.....MA  GLI  OCCORSE  QUEL LUNGO   VIAGGIO   PER  SCOPRIRE  QUEL  TESORO!"

 Il tesoro che tanto cerchiamo è più vicino a noi di quanto si possa pensare?

 La pratica dello yoga ce lo indica come il nostro essere interiore più autentico che sta a noi svelare e riconoscere!

 Rossana

Please reload

Featured Posts

Corso di formazione Body Music e Giochi Musicali Cooperativi

September 5, 2019

1/5
Please reload

Recent Posts
Please reload

Search By Tags

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic